Lo scenario monetario Europeo


Perdurando la distonia tra l’andamento dei mercati finanziari, con borse al rialzo e tassi/spread in netto calo, e l’economia reale che peggiora continuamente,  sale la pressione politica sulla BCE perchè  “faccia qualcosa” per aiutare la crescita economica Europea accodandosi alle altre banche centrali del mondo. Ci si attende nei prossimi giorni un annuncio da parte di Mario Draghi del taglio dei tassi di rifinanziamento o operazioni straordinarie per aumentare ulteriormente la liquidità sui mercati.

L’esito non è scontato in quanto la BCE, più volte, ha ribadito che lo stimolo all’economia non è nel suo mandato istituzionale ed è intervenuta massicciamente solo quanto ha ritenuto essere in pericolo la stabilità finanziaria dell’area Euro; questa volta le cose potrebbero andare diversamente, vediamo perchè:

  • Nei paesi ad alto deficit/debito (Italia, Spagna, Grecia, Portogallo, etc) le politiche di rientro dal deficit eccessivo hanno in qualche modo migliorato il deficit ( non il debito) ma devastato l’economia reale creando i presupposti per un rivolta sociale che ha nel mirino l’euro e l’Europa e si traduce nello sgretolamento della fiducia verso la costruzione economica e polica dell’Europa unita.
  • La crisi inizia a colpire anche i paesi “virtuosi” del nord Europa ed in particolare la Francia, rendendo possibili alleanze ampie di contrasto alle intransigenti posizioni tedesche.
  • La commissione Europea, che  sente la pressione delle opinioni pubbliche ed osserva preoccupata i successi elettorali dei partiti anti euro, dietro la facciata intransigente ha già iniziato a concedere a molti paesi deroghe ai piani di rientro, allungandoli ed ammorbidendoli.

In questo mutato ambiente politico la BCE potrebbe sentirsi autorizzata e supportata nel prendere decisioni di politica monetaria non ortodosse senza il timore di perdere la sua autonomia.

Le conseguenze per gli investitori possono essere importanti dato che uno nuovo atteggiamento pro-crescita, coniugato a credibili piani di rientro dal debito  nel medio periodo,  possono mutare rapidamente il sentiment di fiducia sui mercati e innescare grandi flussi di denaro dai paesi del nord Europa, che offrono rendimenti nulli, a quelli del sud che, nonostante i grandi progressi fatti, offrono ancora rendimenti attraenti.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

MYC4

business for a profit and profit for a purpose.

Méthode Lafay

Cultiver l'efficience

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

goldandother

Flawless, pure, desired.... one word: gold!

dragon trading

semplicemente un piccolo drago che cerca di restare vivo sui mercati finanziari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: