Settimo tremestre consecutivo in cui si registra un calo del Pil.


Secondo quanto comunica l’Istat il PIL Italiano nei primi mesi del 2013 ha subito l’ennesimo  brusco calo, una situazione simile non si è mai verificata dal primo trimestre 1990, ovvero dall’inizio delle serie storiche. Si tratta della settima contrazione trimestrale consecutiva registrata dalla nostra economia. Il prodotto interno lordo, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e del 2,3% nei confronti del primo trimestre del 2012. La diminuzione già acquisita per l’anno in corso è dell’1,5%, superiore rispetto all’1,3% che invece era previsto dall’esecutivo. Cresce poco anche l’Europa, dove gli unici Paesi che registrano un aumento, seppure lieve, sono Germania e Gran Bretagna. Pleonastico evidenziare che l’entità del calo Italiano è, ancora una volta, maggiore di quella prevista dal governo nella ormai mitica favoletta della “luce in fondo al tunnel”.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

MYC4

business for a profit and profit for a purpose.

Méthode Lafay

Cultiver l'efficience

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

goldandother

Flawless, pure, desired.... one word: gold!

dragon trading

semplicemente un piccolo drago che cerca di restare vivo sui mercati finanziari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: