Conti deposito: vincolare conviene ancora ?

Per i risparmiatori, avversi al rischio, che utilizzano i conti deposito come strumento principale di “investimento” si prospetta un 2014  non facile.
I tassi riconosciuti sui depositi liberi non superano 1% mentre per vincoli ad 1 anno si spunta il 2-2.25%, tranne rare eccezioni che arrivano al 2.75- 3% per attirare nuova liquidità (in proposito si veda questo articolo ….).
Se raffrontati ai #bot annuali offerti ad un illogico 0.7% questi rendimenti sono appetibili ma non difendono dall’inflazione, mancando l’obiettivo principale del risparmiatore prudente.
In questa situazione ė difficile scegliere di attivare nuovi vincoli a 12-18-24 mesi, si teme di perdere opportunità future. Le aspettative future sono tutte per un rialzo generalizzato dei tassi obbligazionari, che ora sono vicini ai minimi storici; a maggio 2013 è bastato che la FED accennasse alla riduzione dell’immenso pompaggio di moneta in atto da anni per provocare un cataclisma sulle obbligazioni di tutto il mondo e sui relativi rendimenti.
Si deve però considerare che, in Italia, stiamo assistendo ad una fase di stabilità e ullteriore limatura dei tassi guidata dalla liquità di inizio anno e dagli appetiti speculativi dei grandi investitori. Se la situazione tornasse a deteriorarsi assisteremmo ad un altro film, ma in quel caso l’andamento dei tassi sarebbe una preoccupazione per pochi eletti.

Il miglior conto deposito di ottobre 2013

Il 2013 è un anno difficile per i molti  “amanti” della formula conto deposito, da quando la BCE ha preso sotto la sua ala protettiva l’Italia i rendimenti offerti dai nostri titoli di stato sono calati molto, soprattutto sulle durate brevi, ed i conti deposito offerti dalle banche hanno seguito lo stesso percorso.

Se un anno fa non era difficile spuntare il 4% per vincoli ad un anno oggi ci si deve accontentare del 2,5% o meno.

Come sempre ci sono banche che hanno più fame di liquidità e decidono di offrire un extra rendimento rispetto al mercato, in questo periodo è il turno di YOUBANKING  offerto dal Banco Popolare.

Fino al 30 novembre i rendimenti  sono i seguenti:

  • deposito libero   0,4%
  • vincolo 9 mesi 2,5%
  • vincolo 12 mesi 3,0%
  •  vincolo 18 mesi 3,5%

I tassi sono al lordo dell’imposta (per ora al 20%), in caso di svincolo anticipato viene riconosciuto solo il tasso del deposito libero; il minimo importo vincolabile è 5000 eur. L’imposta di bollo è pagata dalla banca almeno sino al 2015.

 

 

 

 

PDL all’attacco: suicidio o bluff ??

La crisi politica innescata da Berlusconi non ha ancora contorni netti e non è ancora chiaro se sia una mossa disperata o frutto di calcolo politico.

Posto che il Presidente della Repubblica non ha intenzione di sciogliere il parlamento e indire elezioni prima che sia approvata la legge elettorale e quella di bilancio, un PDL fuori dal governo non potrebbe aiutare Berlusconi nella soluzione dei problemi personali. L’isolamento parlamentare e la perdita delle poltrone metterebbe poi a dura prova la compattezza del PDL esponendolo al rischio di scissione.

E’ lecito pensare che la crisi sia un mezzo di pressione per costringere Napolitano a concedere l’agognata grazia/immunità, quale che sia la forma scelta.

Non stupirebbe vedere le “larghe intese” ricompattarsi nei prossimi giorni in nome “dell’interesse nazionale”, con annesso programma di amnistia/indulto per salvare in modo indiretto Berlusconi.

Sui mercati finanziari potremmo assistere inizialmente ad uno sbandamento dei titoli Italiani ma, difficilmente, si tratterà di vero crollo sino a quando ci sarà uno spiraglio per la prosecuzione dell’esperienza di governo, Non si trascuri poi il fatto che l’Italia è veramente “too big to fail”, quindi non ci è concesso fare quello che vogliamo, con buona pace di quanti credono di vivere in una democrazia.

 

MYC4

business for a profit and profit for a purpose.

Méthode Lafay

Cultiver l'efficience

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

goldandother

Flawless, pure, desired.... one word: gold!

dragon trading

semplicemente un piccolo drago che cerca di restare vivo sui mercati finanziari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: