Rendimenti dei depositi ad agosto 2013

Da mesi i rendimenti offerti sugli strumenti a breve termine quali BOT, conti deposito, buoni postali sono in calo costante rendendo difficile la vita di chi, prudente per natura, non vuole azzardare l’acquisto di strumenti più redditizi ma rischiosi esi era abituato, nel 2011/2012, a rendimenti del 3-4% ottenuti semplicemente investendo il denaro in titoli di stato a breve termine o nei conti deposito.

Le banche che si contendevano i clienti con offerte allettanti sono tornate avare ed oggi gli istituti tradizionali offrono rendimenti per vincoli ad un anno intorno all’1-1,5%, quelli online arrivano al 2-2,5%, i BOT annuali veleggiano all’1%.

Vediamo alcuni esempi per 10.000 euro vincolati per un anno:

  • Banco Popolare YouBanking 2,5% svincolabile bollo governativo a carico banca
  • Mediolanum InMediolanum 2,8% svincolabile bollo governativo a carico cliente
  • Banca Popolare Milano 2,5% svincolabile con penali  bollo governativo a carico cliente + spese
  • FINECO 2,0% non svincolabile bollo governativo a carico cliente
  • Unicredit moneybox 1,0% non svincolabile bollo governativo a carico cliente + spese conto corrente
  • Rendimax 2,75%non  svincolabile bollo governativo a carico banca per il 2013
  • Che Banca 2,4% svincolabile bollo governativo a carico cliente (promozione per 6 mesi al 3,5% solo nuova liquid)
  • Ing Direct 2,4% (promo nuovi clienti)  svincolabile  bollo governativo a carico cliente

Ovviamente se il deposito non viene vincolato il rendimento crolla ulteriormente.

Con questo livello di rendimenti presto torneranno in auge in modo massiccio le promozioni dedicate a chi trasferisce il conto o porta nuova liquidità ma, purtroppo, torneranno anche ad essere offerti prodotti bancari opachi, che promettono rendimenti fuori mercato ma nella realtà sono costruiti con complessi derivati su indici di borsa o altro e presentano sempre costi nascosti molto alti per il cliente; la regola aurea è sempre quella di evitare l’acquisto di prodotti che non si comprendono pienamente e diffidare dello sportellista bancario o del consulente che devono raggiungere il proprio budget.

Annunci

Unicredit: nuovo conto deposito

Unicredit rilancia i prodotti di raccolta fondi proponendo la formula “conto deposito” e mirando principalmente ai suoi clienti dato che per sottoscrivere il nuovo deposito occore avere un normale conto corrente Unicredit.

Vediamo le caratteristiche:

La  prima seconda edizione del  “conto deposito” Unicredit si sottoscrive tra il 17 luglio ed il 27 luglio e ha durata di 5 anni con possibilità di svincolo anticipato dopo 18 mesi .

L’importo minimo sottoscrivibile è 5000 euro ed i tassi sono crescenti nel tempo.

 

 

da 0 a  12 mesi da 13 a 24 mesi da 25 a 36 mesi da 37 a 48 mesi da 49 a 60 mesi
2,50% 3,25% 4,25% 5,25% 7,00%

Il tasso annuale medio lordo è del  4,4% ma la formula ad interessi crescenti (simile a quella dei buoni fruttiferi postali) penalizza molto chi ritira il denaro prima della scadenza; gli interessi sono corrisposti ogni 3 mesi.

Il deposito è garantito fino a 100.000 euro dal fondo interbancario.

Unicredit: certificati deposito platinum

Unicredit lancia una nuova serie di CD che, nonostante il nome altisonante, hanno rendimenti sempre più bassi.

La nuova proposta prevede taglio minimo di sottoscrizione pari a 20.000 euro ed i seguenti tassi d’interesse lordi con la liquidazione semestrale:

6 mesi 9 mesi 12 mesi 24 mesi
2,50% 3,00% 3,25% 4,25%
MYC4

business for a profit and profit for a purpose.

Méthode Lafay

Cultiver l'efficience

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

goldandother

Flawless, pure, desired.... one word: gold!

dragon trading

semplicemente un piccolo drago che cerca di restare vivo sui mercati finanziari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: