Buoni fruttiferi postali marzo 2013

Eccoci a500_poste_italiane_-_signl consueto aggiornamento mensile sul mondo del risparmio postale ed in particolare sull’evoluzione dei rendimenti attribuiti ai buoni fruttiferi postali.

I buoni postali sono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti,  società al 100% dello stato Italiano che raccoglie risparmio per investirlo nel finanziamento d’ opere pubbliche,  si sottoscrivono presso tutti gli uffici postali o online per chi ha una conto Bancoposta e ne utilizza i servizi internet.

Ogni mese la CDP emette nuove serie di buoni postali con rendimenti validi solo per le emissioni del mese specifico; a marzo non ci sono novità per quanto riguarda le tipologie di buoni sottoscrivibili, che restano quelle classiche, ma ci sono interessanti novità per i rendimenti che si adeguano verso l’alto dopo alcuni mesi di continui ribassi.

Per tutte le scadenze (che vanno da 18 mesi a 20 anni) i rendimenti aumentano di 0,3 – 0,5% netto avvicinandosi ai rendimenti offerti dai conti deposito sommandosi al vantaggio della garanzia statale, alla rimborsabilità in qualsiasi momento (rinunciando ad una parte o alla totalità degl’interessi) ed al piccolo taglio di acquisto. Vediamo qualche esempio:

– bfp 18 mesi   1,31% netto ed interessi riconosciuti al momento del riborso

– bfp 24 mesi   1,5%  netto ed interessi riconosciuti al momento del riborso

– bfp 7 insieme durata 7 anni   3,1%  netto ed interessi riconosciuti al momento del riborso ma ogni anno restituisce parte del capitale (il meccanismo consente di una “cedola” annuale).

Cliccando qui rendimenti-bfp marzo13  scaricate il file pdf con il quadro completo dei buoni sottoscrivibili e relativi rendimenti.

Annunci

Monti e lo spread

Monti e lo spread

Monti e lo spread

Monti show al salone del tessile: «Certo, ho contribuito alla crisi. Era l’unico modo per dare un futuro all’Italia» – Il Sole 24 ORE

Evviva !! Il prode  Monti non riuscendo più a nascondere sotto il tappeto i suoi risultati disastrosi, neppure con il 95% dei media che lo copre, ha dovuto ammettere le sue colpe.

Chiaramente dopo la filosofia del  “la ripresa è dentro di noi …” adesso la butta in medicina ” ho dovuto farvi star male per farvi migliorare nel lungo periodo …”, già ma mel lungo periodo siamo tutti morti …..

Monti show al salone del tessile: «Certo, ho contribuito alla crisi. Era l’unico modo per dare un futuro all’Italia» – Il Sole 24 ORE.

Il doping dei mercati.

I mercati si avviano a chiudere la settimana in modo euforico, da lunedì tutti gli strumenti finanziari vengono acquistati a piene mani, i rialzi sono consistenti su azioni, obbligazioni, materie prime e valute.
Il flusso di acquisti é consistente e continuo, in particolare l’euro ha recuperato 300 punti su dollaro e yen in tre sedute !!!
La domanda é dunque spontanea: cosa é cambiato ? Indubbiamente, dopo il taglio del rating di mezza Europa, c’era una gran voglia di dare una lezione alle agenzie di valutazione del debito, quindi anche se l’Europa é in recessione per la seconda volta in tre anni e ne uscirà nel 2014, i leader Europei non si incontrano neppure più a discutere per il timore di altre figuracce, la Grecia é fallita, gli USA affrontano l’anno elettorale con il debito al 105% del Pil i mercati europei sono stati inondati di liquidità.
La puzza di bruciato é veramente forte ed il gioco si é fatto realmente rischioso, se questa manovra portata avanti dalle banche, con la regia BCE, sarà percepita come un segno di disperazione delle istituzioni Europee la grande speculazione ci ridurrà ad un cumulo di macerie nel giro di poche settimane. Confidiamo nella buona stella di Mario Draghi …

MYC4

business for a profit and profit for a purpose.

Méthode Lafay

Cultiver l'efficience

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

goldandother

Flawless, pure, desired.... one word: gold!

dragon trading

semplicemente un piccolo drago che cerca di restare vivo sui mercati finanziari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: